Quando passa troppo tempo...



Quando il tempo passa, o quando ne passa troppo, poi ci si ritrova in una specie di vortice infinito in cui pensi e ripensi a come mai sta passando tutto questo tempo...
E' successo a me così con questo post, sono passati mesi dall'ultimo e tra il lavoro, il blocco dello scrittore e tanto altro, il vortice del tempo mi inghiottiva e le dita sulla tastiera non ce le ho più messe.


Insegnami ad impugnare la matita



Ho conosciuto una grafologa bravissima, di cui non farò il nome per rispetto alla sua privacy, che mi ha insegnato ad essere un'insegnante e una mamma che non lasciano correre la postura o l'impugnatura del bambino mentre scrive o disegna.

Non stiamo parlando di insegnare a scrivere, soprattutto non lo si insegna alla scuola dell'infanzia, ma si può insegnare e correggere tante altre cose, fin dalla tenera età dei 3 anni, e visto tutte queste bellissime e utili informazioni, non potevo non condividerle con voi qui.



Giacomino va alla scuola materna



"Giacomino va alla scuola materna" di Wilma Costetti e Monica Rinaldini  edizioni "Esserci" collana "Passo dopo passo"-lettura dai 3 anni in su-


Giacomino è un  bambino molto sensibile che sta affrontando un bellissimo ma anche complicato cambiamento, andare alla scuola materna.


Quando l'inserimento nella scuola dell'infanzia è difficile



Quando il nuovo percorso della scuola dell'infanzia non viene preso bene dal nostro bambino tutto è più difficile.

Questo è quello che mi sta succedendo, io che da educatrice ho sempre visto bambini piangere ogni santa mattina, ora che lo vivo col mio sulla mia pelle mi rendo conto, sul serio, quanto sia difficile e quanta sensibilità un insegnante debba avere nei confronti del bambino ma soprattutto del genitore.
Quante parole di conforto e di sicurezza bisognerebbe dare e quanti piccoli accorgimenti accompagnati da un "tranquilla, va tutto bene" bisognerebbe dare.


Il bosco delle meraviglie e la scoperta dell'amicizia per "Regalate libri ai vostri bambini"


Il bosco delle meraviglie e la scoperta dell'amicizia, di Hoda Addadi ed. Terre di mezzo

Ho voluto che questo libro fosse il primo dei libri recensiti per il progetto "Regalate libri ai vostri bambini", perché ora, più del solito, mi rendo conto dell'importanza dell'amicizia anche per i bambini.







Progetto "Ragalate libri ai vostri bambini"

Sono fiera di presentarvi questo nuovo progetto tutto dedicato ai libri per bambini e ai blogger.

Se hai un blog e vuoi recensire un libro per bambini puoi farlo, puoi rientrare in questo bellissimo progetto che vuole promuovere la lettura infantile e i blog che aiutano a diffondere questa stupenda abitudine.



Siamo tutti come Marlin



Abbiamo visto Nemo e io l'ho visto per la prima volta da mamma e... che ansia...
Mi è piaciuto, Nemo piace sempre ma quando l'ha perso io e mio marito ci siamo guardati, perché abbiamo veramente capito come si sentiva Marlin, perché anche solo immaginare di perdere un figlio fa venire la pelle d'oca, la salivazione sparisce e il cuore batte forte, per non parlare degli occhi già lucidi... al solo pensiero...



La grande fabbrica delle parole


La grande fabbrica delle parole di Agnes de Testarde e Valeria Docampo 
Ed. Terre di mezzo

Un libro che incanta per la bellezza dei suoi disegni e che emoziona per la profondità del racconto e del suo significato.



Il pianeta stravagante


Il pianeta stravagante con illustrazioni di Gwen Keraval scritto dagli alunni di una seconda elementare francese di Jatteau di Moissy-Cramayel sotto la guida dell'insegnante Sandrine Oui.
Ed. Giralangolo

Se ci pensiamo bene le differenze nette tra maschi e femmine non esistono...
O forse di ma sono poche...
E se le dovessero scoprire degli alunni di un paese alieno?


Educatrice per passione


Se non mi sfugge altro direi che posso tirare le mie conclusioni, che però non finiscono davvero qui, sulla mia attuale situazione lavorativa: inesistente ma piena di passione.

Il mio lavoro, il mio essere è fare l'educatrice, di pedagogia mi occupo da tutta la vita, leggo riviste, libri, mi tengo informata e anche se non riesco a trovare lavoro nel mio campo, questo non vuol dire abbandonarlo del tutto.

All'epoca, ho aperto questo blog perché ero in maternità, avevo scoperto un nuovo mondo, il mondo per me, dall'altra parte della barricata, il genitore... e ho pensato che un'educatrice che diventa genitore sia il dono più bello da fare ad un'asilo o ad una scuola, perché riesce a vedere con l'occhio dell'educatore, fermo, deciso, tranquillo e forte di teoria letta e studiata per anni e con l'occhio del genitore, forte, a volte impaurito, con alcuni dubbi e più forte di pratica che di teoria... ovviamente nella professione questo serve molto... l'essere genitore intendo, per entrare in sintonia con la mamma che ti racconta le sue paure e le sue conquiste... mentre quando si diventa mamme, tutta la teoria imparata da educatrice te la dimentichi, perché si sa, l'amore per un figlio è così bello, unico e indescrivibile che fai tutto col cuore, la teoria la metti un po' da parte e sei tutto tranne il genitore perfetto e senza problemi che tutti si aspettano... però devo dire che i pannolini li sapevo già cambiare fin da subito :)



Il gufo brontolone

Il gufo brontolone di Steve Smallman e Richard Watson "Storie preziose" De agostini





Ultimamente il mio Gabriele è proprio un brontolone, vuoi il periodo con la febbre, vuoi per la fase dei 3 anni, vuoi che il suo è un bel caratterino.... insomma volevo affrontarlo con un libro, lo faccio spesso, cerco di far notare al mio bambino quello che fa di solito tramite un personaggio carino e simpatico che trovo tra i libri.



Il nostro personale fast food



Quando abbiamo voglia di mangiare veloce, quando non ho voglia di cucinare, quando vogliamo stare sul divano, quando vogliamo mangiare con le mani, non esiste solo il classico fast food, c'è il nostro personale fast food fatto di prosciutto cotto, mozzarella, tarallucci oppure formaggio a pezzetti o spalmabili, sottiletta, emmenthal, cose da frigo, cose che si hanno solitamente in casa.



Le avventure di Polly con "Orecchio acerbo"



Le edizioni "Orecchio acerbo", per l'ennesima volta mi stupiscono positivamente rispolverando una serie di novelle di Peter Newell datate 1906, edite per la prima volta dal "New York Herald" Chicago tribune.

Orecchio acerbo nel 2013 le ha ricoperte, tradotte e pubblicate.



Una mela verde limediPamela TrainitoDesign byIole